foto del telefono

Ciao a tutti,
vorrei raccontarvi una cosa che mi è successa tre giorni fa. Erano le 19:40 e mi chiamò lo Smilzo dicendomi che gli si era rotto il telefono. I sintomi erano: non si accende più.

Io gli dissi che non avrei potuto farci molto, ma si vede che lui si fidava di più di me ed è venuto lo stesso.
Così ci trovammo da me, alle prese con un NGM Forward Infinity.
La prima fase era aprire il telefono. Una bazzecola, se non fosse che ci siamo piantati. Dopo aver avuto l'idea di aprirlo con un plettro da chitarra (assolutamente non ispirata da youtube) arrivarono i primi mazzi. Non aggiustate mai i vostri device con l''attak per l'amor di Dio! Alla fine comunque siamo riusciti ad aprirlo, per scoprire che il cavettino flat (quelli arancioni sottilissimi che vanno di moda adesso) della pulsantiera dorsale era stato tranciato via. Fortuna volle che i progettisti avessero predisposto sulla scheda madre del telefono dei comodi pad collegati alle alimentazioni, al tasto di accensione e due piazzole Rx e Tx (interessante... Porta Seriale?), probabilmente per fare debug sul circuito. Provai a mettere a massa il pad dell'accensione e, con mia sopresa, funzionò! Così saldai un tastino alle due piazzole ed il gioco fu fatto! Per alloggiare comodamente il tastino nel telefono è bastato un po' di dremel e di manodopera dello Smilzo.
Vi lascio con un po' di foto del processo di lavorazione.


Piccolo edit: ringrazio gli amici che hanno sopportato una fastidiosissima discordanza di tempi verbali di cui mi sono accorto solo ora...
 

Nonostante sia stato stuprato dallo Smilzo con una calamita e riparato con dell'attak, tiene botta!! Comunque altro che cinese, la prossima volta vengo da te a farmelo mettere a posto!!!1!!1!